04-05-2022

La giunta regionale della Regione Veneto con deliberazione n. 213 del 08.03.2022 ha adottato le disposizioni previste dal PRAC (Piano Regionale delle Attività di Cava) relative al monitoraggio dell’acqua di falda nell’ambito delle attività di coltivazione delle cave di sabbia e ghiaia.


In particolare, viene richiesto di presentare un programma di monitoraggio idrochimico e idrodinamico o l’adeguamento di quello in essere nel caso in cui il livello di massima escursione della falda sia ad una distanza inferiore a 5 metri dal fondo scavo.

La necessità di presentazione della proposta tecnica o l’attestazione documentata di esclusione va valutata sulla base di serie storiche di pozzi monitorati per un periodo corrispondente agli ultimi 15 anni.

Sinergeo vanta una decennale esperienza nella progettazione, attivazione e gestione di piani di monitoraggio delle risorse idriche, disponendo di una rete costituita da oltre 300 stazioni di misura ubicate nell’ambito del territorio di interesse.

Nell’ambito della richiesta formulata dalla Regione Veneto, Sinergeo può supportare le società autorizzate alla coltivazione dei siti estrattivi sia nella fase preliminare di formulazione del programma degli interventi sia nella fase esecutiva e gestionale della rete di controllo.

Per informazioni o richieste di offerta: info@sinergeo.it